Zang Tumb Tuuum di F.T. Marinetti. Missione futurista = trasformare il rumore in suono sociale e salvare l’ambiente+vita.

Il Bombardamento di poesia futurista a Padova con Voyager. Il ruolo dell’artista vocista Alan Bedin è stato trasformare il Rumore in Suono sociale. Irrompere, Declamare, Distruggere, Ricostruire. L’artista non è stato un elemento d’arredo. In venti minuti di simultanea attività vocale e corporea è morto il concetto romantico passatista e fuori da ogni smiagolato e lamentoso manierismo è piombata la bomba della parolibera frantumando e scheggiando – con suoni pesanti e aggressivi – le architetture passatiste e i preconcetti di modernariato da vecchia biblioteca di paese. Il futurismo di Marinetti non è risultato anacronistico e ampolloso-vanaglorioso, ma anzi ha divampato e infiammato tra i curiosi e i giovani non solo italiani, il concetto di innovazione, di reazione al passivismo sociale e di rivalutazione dell’ambiente di vita. Fondamentale la presenza dei due rumoristi Mattia Faustini e Riccardo Masiero, declamatori ridondanti che tra urla, bisbigli e salti istintivi nel silenzio del pubblico attento, ripetevano + riverberavano +frantumavano + granulizzavano + amplificavano i suoni scritti ed universali del poeta Marinetti. Alan Bedin: “(…) Ringrazio il pubblico per la seconda parte della serata letteraria. Un attenzione e un silenzio disciplinato per l’ascolto insieme della selezione di poesia sonora che ho portato dal mio studio di casa. Balla, Cangiullo e Depero letti da Arrigo Lora Totino, Nanni Ballestrini, Farfa, Lora, Cena, Pasotelli, Tiziano, Manfredini, Porta, Spatola… e altri poeti sonori. Futura, l’Antologia sonora di poesia sonora che gravita nel cielo, ancora oggi sconosciuta, non ancora per molto… ne vedremo delle belle”.