Il trio presenta ad Amorefolle la loro opera performante musicale chiamata T&nCò. Il vinile bianco in esposizione.

Un contenitore di arte e cultura, un evento unico in cui, attraverso una collettiva d’arte contemporanea, oltre quaranta artisti affermati e nuove generazioni si incontrano in un percorso dedicato all’AMOREFOLLE, l’amore nella sua follia, amore per un’idea, un ideale, una persona, amore in primis per l’arte. Attraverso i lavori presentati in mostra tra esempi di pittura e scultura, si affiancano opere performanti, installazioni, fotografia e video arte. Per l’occasione il trio di Alan Bedin espone il loro vinile bianco da collezione.

Hanuman vola in alto con Roberto Perinu. La visione contemporanea della storia, della cultura e l’arte musicale dell’India.

Roberto Perinu, insegnante ed autore del libro “La Musica Indiana. I fondamenti teorici e le pratiche vocali e strumentali attraverso i tempi”.La visione contemporanea della storia, la cultura e l’arte musicale dell’India, comprendendo fenomeni sia passati, sia attuali. La musica è una via per l’uscita dal saṃsāra; via che si affianca alle tre tradizionali dell’induismo.
I. Il nāda-brahr_1ab63f4b28man. La teoria del nāda-brahman (brahman in forma di suono) afferma che esiste una duplice via per conseguire l’uscita dal saṃsāra: discendente e ascendente (e viceversa) lungo la quale il nāda – dapprima an-āhata, non prodotto/non udito: poi, āhata , prodotto/udito – crea il mondo e le singole cose, ciascuna delle quali, isolata dalle altre e indicata da un nome che la individua, è permeata-connaturata di suono. La strada umana risale verso il suono non più percepibile, partendo da quello prodotto e percepibile.
II. Lo strumento, tempio del suono. Il nāda può essere prodotto e può condurre l’essere umano sulla via che ri-conduce all’indifferenziato, al non definibile, al non manifestabile: fuori dal tempo e dallo spazio, senza i quali le cose non suss istono. Il musicista ri-produce il suono usando il proprio strumento. Sullo strumento, durante – e solo durante – l’esecuzione nascono le divinità del pantheon indiano, ciascuna col proprio consorte, a partire dall coppia Śiva-Śakti.

Il suono rende sacro lo strumento, chi lo suona e chi partecipa all’esecuzione.

Mārga-saṃgīta. La Via del Suono: la giornata vicentina dedicata alla musica Indiana

Domenica 14 ottobre 2018 dalle ore 10:00 alle 15:30 c/o Spazio CUCA. Vicolo della Ricerca 18, SovizzHanumano, 36050 Vicenza, “Hanuman è una figura determinante del Ramayana, poema epico indiano. Un’affascinante divinità che personifica saggezza, devozione, impegno e forza. Il mio supereroe preferito”. Alan Bedin presenta con i musicisti ed insegnanti di Hanuman l’esperienza e la didattica della musica indiana attraverso una giornata che insedierà lo spazio Cuca di Sovizzo attraverso una mostra di strumenti indiani, allestimenti intineranti e performance di musicisti con strumenti tradizionali: l’harmonium, il flauto indiano Bansuri, i cordofoni (tampura, sarod e sitar), le percussioni (tabla) e il primo di tutte le discipline, il canto in stile dhrupad. Le prime due ore del mattino con la performance e concerto dei musicisti (Andrea Ferigo, Angelo Sorato, Maurizio Murdocca e Simona Chalikovaite) che avrà il ruolo di unire la cultura musicale occidentale europea a quella indiana per così offrire ai musicisti e al pubblico curioso presente in sala una nuova prospettiva. Una nuova forma di pensiero, una nuova dimensione percettiva ed emozionale. Un percorso interiore da affiancare alla propria vita. Dopo un pranzo conviviale – con prenotazione a hanuman@centroapolloni.com oppure telefonando al 3389167948 – continua la giornata di Hanuman con un relatore straordinario. Si parlerà di Indologia con Roberto Perinu, Insegnante ed autore del libro “La Musica Indiana. I fondamenti teorici e le pratiche vocali e strumentali attraverso i tempi”. La visione contemporanea della storia, la cultura e l’arte musicale dell’India, comprendendo fenomeni sia passati, sia attuali. Per trasportare il pubblico presente con i colori e i profumi dell’India, l’allestimento scenico della giornata di Hanuman sarà a cura di Giorgia Tonellotto di ‘Bambù’ by il Pagliaio

Il suono rende sacro lo strumento, chi lo suona e chi partecipa all’esecuzione.

Prenota il tuo posto, il pranzo insieme. Scrivi una mail e conferma la tua presenza

10:00 – 12:00 Open Day Performance dei musicisti. Mostra espositiva e presentazione degli strumenti

12:00 – 13:30 Pranzo e condivisione (con prenotazione)

13:30 – 15:30 Incontro  di indologia con Roberto Perinu.