T&nCò sulla rivista Vinile. Da Demetrio Stratos a Luigi Tenco: un paragone iperbolico per il progetto di Alan Bedin.

(Michele Neri, Vinile #7 aprile-maggio 2017) Demetrio Stratos incontra Luigi Tenco. Con un paragone iperbolico, si può riassumere l’essenza di questo progetto ideato da Alan Bedin, eclettico operatore culturale in passato alla Cramps. Alan affronta questo difficile repertorio senza la minima soggezione, in compagnia di due straordinari musicisti come il pianista Marco Ponchiroli ed il fiatista Luigi Sella. Tutti a formare un trio di grandissima classe che interpreta Tenco ma non solo – infatti in scaletta troviamo anche cover di brani contemporanei ai classici del cantautore di Cassine, come Io sono il vento e Ore d’amore. Il canto di Alan si arrampica e scava tra le note, mentre i suoi compagni di avventura carezzano la sua voce con un risultato emozionante, complesso e coraggioso (ascoltate Se stasera sono qui). L’album esce anche in una edizione in vinile, formato particolarmente adatto a queste sonorità raffinate.